martedì 18 giugno 2013

VERDE 13: IL MIO OMAGGIO ALL'HORROR

Questo numero di VERDE pubblica il mio racconto La Cacciatrice, personale omaggio alla narrativa horror. Vi segnalo anche l'ottimo racconto di Patrizia Pesaresi. Illustrazioni di Mara Autilio che ricorderete come autrice delle illustrazioni di Sacramenti!


martedì 4 giugno 2013


Dopo molti anni ho rivisto il mio Guru, Marcello Baraghini, il mitico fondatore di Stampa Alternativa

lunedì 3 giugno 2013

MILANO è HORROR

“Ogni riferimento a fatti, luoghi o persone realmente esistenti è da ritenersi puramente casuale” è la frase stampata in apertura di Milano horror di Paolo Gamerro (Chinaski) . Ma la Milano di questo libro non è casuale: se ci abitate o l’avete visitata ne riconoscerete i locali, i tipi, le abitudini. Se siete pure giovani ne avrete probabilmente la nausea, una nausea che non se ne va quando è passata la sbornia ma continua e si abbina alla Milano da bere, agli aperitivi, ai finti orgasmi delle scopate tanto per farle, agli amici con benefici.
Il romanzo non è un horror nel senso stretto del termine ma orrorifiche e orrribili sono le vite dei protagonisti. Tra Giù, nel deliriomeno caldo e sognante, più glitterato e modaiolo lo sfondo, e  American Psycho concentrato e disperato con un substrato di letteratura delle merci e del consumo a tutti i costi, Paolo Gamerro traccia uno spaccato di vita che si tinge di sangue e senza nemmeno che ve ne accorgiate vi fa sentire sporchi solo per essere stati lì tra le pagine di un libro volutamente scalcinato e caotico – come la nostra vita negli ultimi tempi – ma anche divertente.
Gli ingredienti ci sono tutti e vale la pena di fare questo acquisto.

Chi è Paolo Gamerro? Non lo sapevo prima di leggere il suo libro ma spero di sentirne parlare ancora.