giovedì 26 dicembre 2013

VERDE NUMERO 19

Per il nuovo numero di VERDE, che ospita le illustrazioni di Rocco Lombardi, ho ritrovato un mio racconto pubblicato su LAMETTE: Luoghi di morte.


domenica 22 dicembre 2013

"Nero Press Edizioni è lieta di annunciare una nuova uscita per la collana Innesti, dedicata alle opere in digitale. Vite in fumo si dipana come un lungo racconto, duro e sottile al tempo stesso, un giallo a incastri." Disponibile online il nuovo libro di Luca Ducceschi e Enrica Aragona. Leggi la news 

sabato 23 novembre 2013

Alda Teodorani nel selvaggio mondo degli scrittori

Avete ancora pochi giorni di tempo per visitare Nel selvaggio mondo degli scrittori di Roberto Nistri , il fotografo che ha ritratto 99 scrittori italiani nel loro mondo.
Ci sono anche io ritratta nel mio luogo di Roma preferito, il Cimitero acattolico, detto anche cimitero degli inglesi...e ci sono pure tanti ritratti di scrittori amici.
Alle pareti, accanto ai pannelli con le immagini, i brani in cui gli scrittori spiegano la scelta della location. Alcuni li abbiamo letti con grande attenzione, altri ce li siamo bevuti, altri ancora li abbiamo tralasciati dopo due o tre righe, di altri (pochissimi) abbiamo pensato che hanno ancora qualche problema di composizione. Ci è venuta in po' di tristezza vedendo l'immagine dell'amico Luigi Bernardi, da poco scomparso, e di Chiara Palazzolo, con il suo sorriso che per me resta indelebile nonostante anche lei se ne sia andata. Le foto di Roberto sono stupende, il clima è accogliente, e viene voglia di fermarsi ancora di più. Il libro-catalogo è una meraviglia, sarà presentato Venerdì 29 novembre, ore 18,30. Libreria Arion, Via Milano 15-17, Roma. Ingresso libero.

UN MIO RACCONTO INEDITO SU LOU REED PER VERDE


mercoledì 23 ottobre 2013

FICCIONES: OTTOBRE ARGENTO

Ficciones di questo mese è dedicata tutta al Maestro dell'horror italiano, Dario Argento alla filmografia e letteratura documentaristica che ne ha raccontato il personaggio, il modo di concepire l'horror e il cinema. Leggetelo  su Letteratura Horror

verde 17 un nome una garanzia

Il nome è Teodorani, le illustrazioni del mese sono le foto dei quadri di Marco Teodorani, il mio fratello artista, che unisce cielo e terra con oro, rosso e azzurro su nero. Per l'occasione, ho composto un nuovo inedito, il racconto LA LENTA MORTE DEL SIGNOR F.

giovedì 19 settembre 2013

VERDE 16

Il numero di settembre di VERDE ospita il mio racconto RIVERSIDE. Tra tutti gli ospiti del mese vi consiglio Pierluca D'Antuono con il suo palpitante 1993 e il sempre grande Simone Lucciola che mi omaggia nel suo SEMIAUTOMATICA! Le illustrazioni sono dell'amico Toni Bruno

giovedì 22 agosto 2013

FICCIONES... AGAIN!

Nuova puntata su Letteratura Horror del mio FICCIONES: questa volta la dedico a LOST e alla nuova serie SIBERIA. Sentiti e dovuti ringraziamenti ai siti che ospitano i link, in questo caso Videoteca project by Caino e Serietvsubita, senza dimenticare gli eroi del giorno, i ragazzi che lavorano per fare i sottotitoli: qui di seguito i loro siti

Italiansubs: http://bit.ly/ghdnEK
Subsfactory: http://bit.ly/ZJEwFQ
Subspedia: http://on.fb.me/14aO6s4
Subs4you: http://on.fb.me/16PGEOF
Alaska Subs: http://on.fb.me/ZgJcls
Nowaysubs: http://on.fb.me/YKJEvL
Angels & Demons: http://on.fb.me/10TwGLn
OURFanSub: http://on.fb.me/14EhC5q
MyITsubs: http://on.fb.me/12Hkvme
TV 24/7: http://on.fb.me/13K1CC3
iSubs: http://on.fb.me/1511gJe


Verde e Creeptale

L'amico Luigi Bonaro sul suo  Creeptale recensisce il nostro VERDE e io ci tengo a ringraziarlo pubblicamente. Grazie Luigi!

mercoledì 7 agosto 2013

Per il numero di Agosto di VERDE gran macabro con una pittrice che mi sta molto a cuore: sto parlando di GRAZIA GREUTER che illustra questo numero con i suoi tormenti sanguinari. Il mio racconto è un inedito scritto appositamente per VERDE

mercoledì 10 luglio 2013

VERDE 14 DI LUGLIO: LA FORZA DEL PASSATO

insieme a me Valerio Evangelisti, Francesco Verso, Paolo Gamerro, Pierluca D'Antuono e Francesco Aprile in un numero che evoca il passato e omaggia Il grande Gatsby. Inevitabilmente ho ordinato una copia del libro e ho rivisto il film del 71

martedì 18 giugno 2013

VERDE 13: IL MIO OMAGGIO ALL'HORROR

Questo numero di VERDE pubblica il mio racconto La Cacciatrice, personale omaggio alla narrativa horror. Vi segnalo anche l'ottimo racconto di Patrizia Pesaresi. Illustrazioni di Mara Autilio che ricorderete come autrice delle illustrazioni di Sacramenti!


martedì 4 giugno 2013


Dopo molti anni ho rivisto il mio Guru, Marcello Baraghini, il mitico fondatore di Stampa Alternativa

lunedì 3 giugno 2013

MILANO è HORROR

“Ogni riferimento a fatti, luoghi o persone realmente esistenti è da ritenersi puramente casuale” è la frase stampata in apertura di Milano horror di Paolo Gamerro (Chinaski) . Ma la Milano di questo libro non è casuale: se ci abitate o l’avete visitata ne riconoscerete i locali, i tipi, le abitudini. Se siete pure giovani ne avrete probabilmente la nausea, una nausea che non se ne va quando è passata la sbornia ma continua e si abbina alla Milano da bere, agli aperitivi, ai finti orgasmi delle scopate tanto per farle, agli amici con benefici.
Il romanzo non è un horror nel senso stretto del termine ma orrorifiche e orrribili sono le vite dei protagonisti. Tra Giù, nel deliriomeno caldo e sognante, più glitterato e modaiolo lo sfondo, e  American Psycho concentrato e disperato con un substrato di letteratura delle merci e del consumo a tutti i costi, Paolo Gamerro traccia uno spaccato di vita che si tinge di sangue e senza nemmeno che ve ne accorgiate vi fa sentire sporchi solo per essere stati lì tra le pagine di un libro volutamente scalcinato e caotico – come la nostra vita negli ultimi tempi – ma anche divertente.
Gli ingredienti ci sono tutti e vale la pena di fare questo acquisto.

Chi è Paolo Gamerro? Non lo sapevo prima di leggere il suo libro ma spero di sentirne parlare ancora.


lunedì 6 maggio 2013

ALDA TEODORANI INTERVISTA DINO CATERINI

Oggi ho incontrato Dino Caterini, con il quale mi lega un sodalizio professionale che dura da 15 anni, per qualcosa di diverso: gli ho proposto di intervistarlo. Ho intervistato, nel corso del tempo, attori, registi, scrittori (solo per fare qualche nome in ordine sparso: Brandon Lee, Mel Gibson, Dario Argento, Giampiero Mughini, Asia Argento, Luciano De Crescenzo, Tinto Brass e tanti altri) eppure mai il mio direttore, oltre che mio amico e persona che gode di tutta la mia stima da tanti anni. Per questo oggi ho deciso di incontrarlo in questa veste tanto diversa.


Direttore, grazie innanzitutto di aver accettato di essere intervistato. Siamo alle soglie del 35esimo anno di attività della sua grande idea: quella della Scuola Internazionale di Comics, che in pratica è operativa dal 1979: come nasce l’idea di crearla e perché questo nome? 

«Nel 1978 ero un disegnatore e avevo uno studio disegnatore, il lavoro era troppo e mi serviva qualcuno per alleggerire il carico, fu così che presi del personale, ma era più il tempo che impiegavo a spiegare cosa fare che quello che serviva per lavorare. Questa esperienza mi spinse a fondare una scuola nel 1979 che chiamai “Scuola Italiana del fumetto”, che visto il successo diventò in pochi anni una s.r.l. e prese il titolo di “Scuola Internazionale di Comics”. L’aggettivo internazionale servì per dare un respiro più ampio alla scuola; già allora molti studenti venivano dall’estero per studiare da noi e oggi sono sempre di più. Con la nuova sede di Chicago, che abbiamo appena aperto, la scuola di fatto ha una sua sede in USA, nell’Illinois; abbiamo molti contatti con editori di tutto il mondo, che hanno pubblicato e pubblicheranno i lavori dei nostri migliori studenti, abbiamo un corso che di fatto si svolge in Giappone con insegnanti scelti tra mangaka professionisti, abbiamo viaggi premio all’estero per i nostri migliori studenti, per ora a Cuba e a Tokio, le novità aumentano di giorno in giorno!»

Inaugurata lo scorso marzo, la School International of Comics di Chicago è la nuova avventura intrapresa da Dino Caterini, che punta agli USA per la nascita e la formazione di nuovi talenti. Situata al 1651 di West Hubbard Street, questa giovane realtà si presenta fin da subito come una sfida: importare la professionalità e la creatività italiane nella patria del fumetto. Ci parla della scelta di aprire una scuola a Chicago? 

«Innanzitutto gli USA, con tutte le loro contraddizioni, sono il paese che premia l’iniziativa privata e dà modo a chiunque abbia un po’ di genialità di emergere. Quale nuovo terreno quindi migliore di questo? Negli USA la Scuola intende proporsi come valida alternativa a chi cerca una scuola undergraduate di specializzazione su materie pratiche e che, al tempo stesso, non richieda investimenti di denaro tipici della formazione universitaria statunitense, che non solo è costosissima ma richiede un impegno elevato nel corso del tempo, e a volte gli studenti sono costretti a firmare veri e propri prestiti universitari. La Scuola Internazionale di Comics nella sua sede di Chicago intende presentarsi inoltre come reale alternativa per i ragazzi che posseggono talento e predisposizione ma che non hanno la possibilità di formarsi a un livello accademico che – oltre alla formazione piuttosto generica e allargata – propone costi spesso insostenibili, quindi per molti ragazzi l’idea di diventare disegnatori di fumetto (o di operare nel settore delle arti figurative, grafiche, digitali) resta un sogno nel cassetto. Senza un mentore che ti dia la possibilità di vedere dove stai sbagliando la tua attività resta sommersa, non c’è confronto, non c’è crescita. Come succede nella sede italiana della Scuola, la formazione è suddivisa in vari settori: come vedremo, il metodo di studio particolarmente articolato consentirà agli allievi di ottenere una formazione valida in ambito internazionale. Niente più frontiere.»

Qual è il metodo di studio nella sua Scuola?

«Il metodo di studio presso la Scuola Internazionale di Comics è finalizzato all’alta formazione e specializzazione professionale degli allievi che si consegue attraverso programmi costantemente aggiornati con le novità relative ai settori di appartenenza. Poi l’insegnamento che coinvolge i professionisti delle relative discipline, e questo è un modello che nel corso del tempo ha dato ottimi risultati. In tutte le sedi della Scuola abbiamo materiale audiovisivo che aiuta nello svolgimento dei programmi di studio, oltre al confronto diretto con gli insegnanti appartenenti ai vari settori editoriali e di varie nazionalità. Il tutto è organizzato in lezioni teoriche e pratiche, i cui risultati si consolidano con il lavoro a casa, in cui gli allievi mettono in atto le tecniche acquisite durante le lezioni e quindi si esaminano grazie a verifiche periodiche e tramite esami di fine anno. Il risultato è garantito dal bagaglio di esperienza della Scuola Internazionale di Comics, che nel tempo ha dimostrato di dedicarsi più alla qualità e al buon rendimento del suo insegnamento che alla quantità di ore: questo permette di proporre un numero minore di ore di frequenza che consente una fisiologica diminuzione dei costi dei corsi pur mantenendo alta la qualità. E qui entra in gioco la professione e la professionalità: a fine corso, grazie alle abilità acquisite, gli allievi potranno più facilmente inserirsi in un ambito professionale internazionale con competenze richieste dal mercato mondiale dell’editoria e delle arti grafiche (anche nel nascente mercato degli ebook, in forte espansione) e in special modo in Francia, Spagna, Italia e, of course, in Usa, dove la genialità italiana si confronta con il rigore organizzativo statunitense.»

Nei suoi tanti anni di esperienza nel settore della formazione professionale la Scuola Internazionale di Comics ha sempre raggiunto l’eccellenza grazie ai suoi insegnanti altamente qualificati. Squadra che vince non si cambia dunque e lo stesso ingrediente di successo viene utilizzato oltreoceano, con una serie di nomi illustri e importanti come Paolo Eleuteri Serpieri, autore di Druuna, conosciuto negli USA per la rivista Heavy Metal; lo sceneggiatore Roberto Dal Prà; creatore grafico di Martin Mystère Giancarlo Alessandrini; Giorgio Cavazzano storico disegnatore Disney; tra gli autori americani invece Alex Ross uno dei grandi disegnatori di supereroi e Brian Azzarello, sceneggiatore della DC, celebre per il suo Joker. Cosa direbbe a un giovane che cerca un futuro in questo ambito?

«Di frequentare la nostra scuola (sorride) e di non arrendersi mai!»

lunedì 8 aprile 2013

Su Verde #11 il mio racconto NAPOLI CASELLO DELL'AUTOSTRADA

"Il numero 11 (aprile 2013) di VERDE è dedicato al nostro amico, collaboratore e partner in crime Giulio Rigetto Ciancamerla. Le illustrazioni sono di Nico Piancastelli. All'interno, racconti di Alda Teodorani, Bruno Ballardini (al suo esordio science fiction sulle nostre pagine), Luigi Bonaro, una poesia di Pierluca D'Antuono e le rubriche SEMIAUTOMATICA di Simone Lucciola, PIRATERIA SERIALE, FICTIOTEQUE di Federica Lemme, BLITZRECENZION di S.H. Palmer e STORIE NERE di Luca Carelli."

domenica 7 aprile 2013

NUOVA PUNTATA DI FICCIONES CON PSYCHO E BATES MOTEL

Chi ancora non conosce la mia passione per Psycho avrà un primo indizio leggendo la mia puntata di Aprile di FICCIONES, rubrica di video-cinema-letteratura ospitata da Letteratura Horror, dove parlo di Psycho, di Bates Motel e molto altro. Eccovi il LINK, buona lettura!



LE RADICI DEL MALE IN EBOOK

Su IL POSTO NERO trovate la presentazione di LE RADICI DEL MALE
Il BOOKTRAILER è visibile sul canale youtube di MEZZOTINTS EBOOK
Dal 9 aprile, data ufficiale di pubblicazione, l'ebook sarà disponibile sullo store di Mezzotints e su tutte le più importanti librerie online al prezzo standard di copertina di € 2,99 x

SU VERDE 10 IL MIO INEDITO SOGNI E BISOGNI (MASLOW)

venerdì 1 marzo 2013

NUOVA PUNTATA PER ALDA TEODORANI FICCIONES

Stavolta in Ficciones parlo di AMERICAN HORROR STORY, la serie televisiva di culto che gli appassionati di HORROR devono assolutamente vedere!
L'appuntamento è sempre sul sito Letteratura Horror




sabato 23 febbraio 2013

SAMANTA IN AUDIORACCONTO

A QUESTA PAGINA potete trovare uno dei miei racconti preferiti, trasformato in audioracconto da L.A. CASE per la collana FANTASTICA curata da Francesco Verso. A 1,99 euro su AMAZON o ITunes

VERDE 9 è FUORI

VERDE numero 9 è disponibile online e anche cartaceo (per averlo, scrivete a verderivista@gmail.com)
Contiene il mio racconto inedito LARA L'OMBRELLINA dedicato al mondo delle moto e delle corse. Un argomento da trattare una sola volta ma con un esito stupefacente! Vi divertirà!
Su VERDE trovate anche i racconti dell'A gatta morta e di Pierluca D'Antuono, Cristiano Baricelli firma le illustrazioni, Elena Bortolini introduce una nuova rubrica (Pirateria Seriale), e ancora le rubriche di Luca Carelli, Deny Everything Distro 2.0, SH Palmer. E questo mese l'interprete di TI ODIO POESIA è Antonio Veneziani.

venerdì 8 febbraio 2013

Sono felice di annunciare la mia collaborazione con LETTERATURA HORROR: una rubrica fissa mensile dal nome Alda Teodorani FICCIONES in omaggio al grande BORGES e che si inaugura con le mie riflessioni su un film culto: COMA PROFONDO Vi aggiornerò sulle uscite ma intanto vi invito a leggermi QUI

lunedì 4 febbraio 2013

Simone "Lamette" Lucciola inaugura una nuova rubrica su VERDE RIVISTA
Ecco i suoi commenti su VELENO PER VOI

sabato 12 gennaio 2013



E' un vero piacere segnalare la pubblicazione del nuovo libro di Michela Maggiani!
ZIA, MI RACCONTI?

VERDE 8 è FUORI

Verde 8 è sfogliabile online: contiene il mio racconto inedito Shottini e Mojito, calciobalilla in una pagina assolutamente bianca.