domenica 2 dicembre 2012

"Ho letto sempre molti libri, fin da bambina. Ormai tutti sanno che (oltre a rubarli a mio padre, grande lettore di gialli) facevo rifornimento di libri in biblioteca, non avendo la possibilità economica di comprarli. I primi libri da “grande” sono stati quelli di Edgar Allan Poe e di Hermann Hesse, due autori che ho amato molto. E poi ho proseguito per scaffali, leggendo uno dopo l’altro tutto quel che contenevano, compresi saggi sociali e poeti contemporanei. Era una passione sconfinata: nel tempo ho affinato i miei gusti e mi sono dedicata all’horror, al noir, alla letteratura erotica. "
su IL FUTURO TORNATO  una lunga e articolata intervista su di me e sulla mia scrittura. Grazie a Nicola Parisi che ha reso possibile tutto questo!